"SERVIZI"

Siamo aperti dal Lunedì al Venerdì dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 19,00, tranne il Venerdì che chiudiamo alle 17,00.

Il nostro è uno studio privato con alle spalle una lunga tradizione, il cui obiettivo è l'aggiornamento e la continua ricerca dei migliori trattamenti dedicati alla salute e all'estetica del vostro sorriso, con la capacità di evitarvi sedute stressanti e dolorose e di accogliervi in un ambiente sereno e rilassato.
La nostra ambizione è di riuscire a capire e soddisfare le vostre esigenze, conquistando la vostra fiducia.

Tutti i nostri piani di cura si basano su dati di Evidence Based Medicine, ossia la medicina basata su evidenze scientifiche: i criteri di diagnosi e di cura si rifanno alle evidenze mediche derivate da risultati di ricerca e di studi compiuti dai più prestigiosi centri odontoiatrici del mondo.
Vogliamo di più: parliamo di Evidence Based Quality Dentistry.
Desideriamo che i nostri lavori non godano solo dell'apporto scientifico, ma diano anche dei risultati di qualità sia in termini di durata che di estetica.

Siamo in grado di affrontare tutte le branche dell'odontoiatria: igiene professionale, conservativa, cosmesi dentaria, endodonzia, pedodonzia, ortodonzia, parodontalogia, chirurgia orale ricostruttiva e implantare, protesi e implantoprotesi, implantologia immediata con carico immediato, e altresì tardiva convenzionale.

Cosa vuol dire?

- Igiene professionale:
disciplina che si occupa della rimozione di placca e tartaro sia sopra che sotto gengivale con appositi dispositivi a ultrasuoni e con courettes manuali.
- Conservativa:
disciplina che si occupa della cura dei denti cariati, eliminando la carie e richiudendo le cavità risultanti dall'eliminazione dello smalto e della dentina cariata, con appositi materialii, estetici, biocompatibili e duraturi. L'odontoiatria conservativa moderna è basata sul concetto di minima invasività, con la rimozione del solo tessuto cariato e la sua sostituzione con un materiale da restauro, che viene legato direttamente al tessuto sano.
- Odontoiatria estetica o Cosmesi dentaria:
disciplina che si occupa dell'estetica del sorriso tramite trattamenti di sbiancamento dei denti, di modifica dei profili gengivali e di rimodellamento di elementi dentari poco piacevoli mediante coronoplastica, faccette o corone in ceramica integrale.
- Endodonzia:
disciplina che si occupa delle terapie dell'endodonto (devitalizzazioni), ovvero lo spazio all'interno dell'elemento dentario, che contiene la polpa dentaria (fibre nervose e vasi sanguigni).
- Pedodonzia o odontoiatria pediatrica:
disciplina che si occupa dell'odontoiatria rivolta ai bambini. L'attenzione è rivolta alla prevenzione delle lesioni cariose (suggerimento di dieta corretta, applicazioni di fluoro, educazione all'igiene orale, individuazione di disgnazie precoci) ed alla ricerca della collaborazione dei piccoli pazienti.
- Ortodonzia:
disciplina che si occupa dello studio, dello sviluppo e della crescita dell'apparato stomatognatico e delle strutture ad esso correlate, dalla nascita alla sua maturità. 
Comprende tutti i procedimenti preventivi, intercettivi e correttivi delle disgnazie, utilizzando dispositivi funzionali o meccanici (detti comunemente "apparecchi") al fine di stabilire normali relazioni anatomiche e funzionali dei denti e delle loro basi ossee. 
Il risultato è quello di una corretta occlusione ed un soddisfacente aspetto estetico (con particolare attenzione all'allineamento).
- Paradontologia:
disciplina che studia i tessuti del parodonto (peri = attorno; odons = dente) e le patologie (piorrea) ad esso correlate.
Si occupa quindi dell'insieme dei tessuti che circondano il dente (osso e gengive) e assicurano la sua stabilità nell'arcata alveolare.
Lo specialista parodontologo è quindi in grado di accertare lo stato di salute di tali tessuti e operare terapie adeguate al ripristino di una condizione ottimale del cavo orale, condizione necessaria per intraprendere altri interventi odontoiatrici quali la protesi o l'ortodonzia.
Con le tecniche di innesto gengivale si allunga la vita dei denti, ricostruendo la gengiva mancante e contemporaneamente ridando un'estetica ottimale. Con le tecniche di correzione ossea si guarisce la malattia parodontale o piorrea. Con le tecniche di rigenerazione si ricostruiscono l'osso e l'apparato di attacco del dente andati perduti per parodontiti trascurate.
- Protesi:
disciplina si occupa di ripristinare o sostituire elementi dentali mancanti con manufatti protesici (costruiti dall'odontotecnico che provvede a realizzarli su precisa indicazione dell'odontoiatra). La protesi si definisce:
protesi fissa: quando appoggia su elementi dentari naturali e/o artificiali (v. impianti e implantologia):i manufatti protesici sono cementati o avvitati in maniera permanente.
protesi rimovibile: il manufatto protesico è progettato per essere rimosso dalla cavità orale, solitamente è mantenuto stabile da ganci o attacchi; può sostituire alcuni elementi dentari con una protesi chiamata parziale, che può essere completamente in materiale acrilico (generalmente PMMA) oppure composta da una parte in materiale acrilico che fa corpo unico con una in materiale metallico chiamata scheletrato. La protesi rimovibile può sostituire l'intera arcata dentale e il suo nome è "Protesi totale" o "dentiera".
- Implantologia:
disciplina che si occupa di sostituire i denti perduti mediante l'inserimento nell'osso di apposite viti in titanio chiamate impianti, capaci di sostenere denti singoli, ponti o protesi.
- Chirurgia odontostomatologica:
si occupa delle estrazione di denti molto malati o distrutti che non è possibile salvare con altra terapia (per es con la endodonzia), estrazione di residui radicolari; rimozione di radici o di denti rimasti inclusi o semi-inclusi nell'osso come gli "ottavi in disodontiasi"; asportazione dell'apice del dente coinvolto in processi infiammatori non trattabili con la sola endodonzia, asportazione di cisti e piccoli tumori e neoformazioni del cavo orale, a scopo implantoprotesico può rendersi necessario l'elevazione del pavimento del seno mascellare mediante innesto di materiale biocompatibile (osso autologo o eterologo, ecc.); concerne anche l'estrazione di denti sani in casi di "affollamento dentario" (situazione in cui la larghezza complessiva degli elementi dentari di un'arcata è superiore alla larghezza dell'arcata stessa) o ai fini di una corretta terapia ortodontica.

CORSI  


Dai media

Intervista su PIU' Salute&Benessere